NEWS

Convegno di Jesi

CARMAGNOLA (TO), 9 novembre 2011 - Organizzato da Chimica Verde, il Convegno che si Ŕ svolto a Jesi il 6 novembre 2011, ha registrato un eccezionale afflusso di operatori agricoli e di ricercatori. L’interesse era puntato da un lato sul versante agricolo, alla ricerca di una coltura alternativa redditizia e dall’altro lato al tessile e al calzaturiero.
Per la parte agricola Silvano Ramadori, referente di Assocanapa per le Marche, ha confermato per la realtÓ agricola in cui opera, i conti economici della coltivazione forniti sul nostro sito con riferimento alla regione Piemonte. Dal 2005, grazie ai contoterzisti, la coltivazione della canapa si Ŕ diffusa nel maceratese, oggi si punta ad arrivare ai 500 ettari per realizzare l’impianto di prima trasformazione con l’obiettivo della fibra corta, senza trascurare il seme e l’olio. Il reddito agricolo netto per ettaro varia tra i 500 e i 700 euro mentre le altre colture arrivano tra i 200 e i 500 euro.
Sul versante tessile, il padrone di casa Trionfi Honorati ha lanciato l’idea di costituire una cordata di operatori per acquistare l’impianto di stigliatura e pettinatura di Ecocanapa, che ancora si trova nel dismesso stabilimento di Comacchio. Costo per l’acquisto: 1,5 meuro.
Francois Amadieu, francese di Tolosa, ha presentato l’idea di un impianto di stigliatura per ottenere fibra per il tessile che si potrebbe spostare per servire piccoli bacini (50 ha) per un potenziale di lavorazione totale di circa 500 ha. Il prototipo di tale impianto dovrebbe cominciare a lavorare in Francia nella prossima stagione e il costo non Ŕ ancora stato determinato. Per entrambi gli impianti si pone tuttavia sempre come prioritario ed irrisolto il problema della raccolta degli steli.
 

www.assocanapa.org :: assocanapa@gmail.com :: via Morello 2/A - 10022 CARMAGNOLA (TO)