CHI SIAMO
Aggiornamento maggio 2016

ASSOCANAPA è la sigla dell'associazione denominata Coordinamento Nazionale per la Canapicoltura. Il numero attuale dei soci è di 422 mentre le aziende agricole o altre realtà produttive che fanno riferimento ad Assocanapa sono circa 700.

ASSOCANAPA è stata costituita formalmente a Torino in data 30/1/1998, recependo con atto notarile l’atto costitutivo originario, stipulato a Carmagnola il 6 gennaio 1998.

Dal nostro Statuto

Principi ispiratori (articolo 2)
Assocanapa è indipendente, non persegue finalità di lucro e realizza i propri scopi ispirandosi ai seguenti principi: sussidiarietà tra i soci e tra le strutture ai diversi livelli, locale, regionale, nazionale, in virtù della quale ogni decisione viene assunta al livello più basso possibile, compatibilmente con la natura della stessa e secondo quanto verrà definito con regolamento interno.
Partecipazione effettiva dei soci alla vita dell'associazione e alla realizzazione dei programmi definiti a livello nazionale, regionale o territoriale.
Libertà dei soci di intraprendere tutte le attività economiche ed organizzative relative alla canapicoltura che non siano in palese contrasto con le finalità dell'associazione.
Rispetto e difesa dell'ambiente naturale promuovendo l'utilizzo delle risorse naturali rinnovabili in sostituzione di quelle non rinnovabili.

Scopi (articolo 6)
L'Associazione si prefigge i seguenti scopi specifici:
- promuovere, tutelare e diffondere la coltivazione della canapa e il suo impiego nei vari settori produttivi;
- stimolare e sviluppare la ricerca volta a favorire e agevolare tale coltivazione e l'impiego dei suoi prodotti rivolgendo specifica attenzione a sviluppare e valorizzare quelle caratteristiche che rendono la coltivazione della canapa di particolare interesse per la salvaguardia dell'ambiente e delle condizioni di vita e di lavoro dell'uomo;
- rappresentare le esigenze dei soggetti che coltivano canapa e/o ne lavorano e utilizzano i prodotti nei confronti di enti regionali, nazionali e sopranazionali preposti a regolamentare la produzione agricola e industriale e l'impiego dei prodotti derivati da esse;
- promuovere iniziative che valorizzano le attività dei soci nel rispetto dei principi enunciati all'articolo 2.

Attività (articolo 7)
Per il raggiungimento dei propri scopi l'Associazione sviluppa le seguenti attività:
- coordina e/o promuove iniziative legali, legislative ed associative per lo sviluppo della canapicoltura e la tutela dei propri associati;
- partecipa ad Enti ed organismi che hanno scopi analoghi e che comunque svolgono attività che sono di interesse per lo sviluppo della canapicoltura e delle attività connesse;
- realizza e gestisce marchi che valorizzino le produzioni dei propri associati, predisponendo appositi disciplinari che definiscano le caratteristiche di qualità necessarie per l'utilizzo dei marchi stessi;
- realizza, anche in collaborazione con altri organismi ed enti pubblici o privati, attività di informazione e di formazione per agricoltori, operatori del settore, tecnici e utilizzatori;
- stimola e/o coordina e/o supporta la presentazione nel settore di progetti sperimentali e/o innovativi finanziati con fondi UE, e/o nazionali e regionali; promuove l'instaurazione e il consolidamento per lo sviluppo di tali progetti, di partenariati con altre realtà imprenditoriali e associative europee;
- gestisce, anche in collaborazione con altri enti ed organismi, attività editoriale, anche periodica, per la divulgazione di notizie inerenti la propria attività e di interesse specifico per il settore… omissis.

Il Consiglio Direttivo e il Presidente

L'assemblea straordinaria del 27 febbraio ha eletto il nuovo Direttivo Nazionale nella persona di 22 associati appartenenti a 12 regioni diverse.
La dott. Margherita Baravalle è stata eletta nuovo presidente mentre Felice Giraudo, che aveva annunciato di non essere disponibile ad accettare ancora la carica che ha ricoperto ininterrottamente dal 1998, è stato acclamato Presidente Onorario.
Secondo gli indirizzi approvati dall'Assemblea il nuovo Direttivo, che si è già messo al lavoro,  non è articolato su base territoriale ma per aree di competenza come segue:
Gruppo 1: Politiche agricole (PAC, attuazione PAC, PSR), tecniche agronomiche, meccanizzazione agricola e prima trasformazione, miglioramento dei terreni agricoli.
Gruppo 2: Gestione del territorio, politiche edilizie e infrastrutture, politiche energetiche, bonifiche terreni inquinati, plasturgia.
Gruppo 3: Alimentare e nutraceutico.
Gruppo 4: Tessile allargato, cartario, reti museali.
Gruppo 5: Limiti di THC, rapporti e collaborazioni con associazioni di malati e strutture sanitarie pubbliche e private, lavori sul sociale con la canapa.
 

www.assocanapa.org :: assocanapa@gmail.com :: via Morello 2/A - 10022 CARMAGNOLA (TO)